Carnevale si avvicina e visto che Ciottola è da tanto che mi chiedeva il vestito della regina Elsa di Frozen ho deciso di provare ad accontentarla. In fondo ora ho anche la mia meravigliosa macchina nuova e quale scusa migliore per provarla 😉 . Per prima cosa ho comprato il cartamodello (McCall’s M7000) ed ho ricalcato tutti i pezzetti.

PicMonkey Collage

L’ho comprato su amazon ma non mi sono trovata benissimo perchè secondo me il cartamodello era già stato usato. Alcuni fogli erano ritagliati e in altri la carta era leggermente strappata. Amazon indagherà e sembra mi rimborsino. Cmq certa gente è assurda dimmi te se è normale che ti compri un cartamodello lo usi e lo rimandi indietro per 10 euro…mah. Il cartamodello mi sembra ben fatto, è su carta velina perchè nasce per essere ritagliato e non ricalcato come siamo abiutati a fare noi. Se non pensate di riutilizzarlo per altre tagli, tagliate la talgia che vi interessa e via, guadagnate un sacco di tempo, soprattutto perché non dovete ricopiare tutti i segni. Ovviamente le linee non sono sovrapposte, quindi ritagliare direttamente il cartamodello del vestito di Elsa non impedisce poi di realizzare quello Anna

Poi ho preso le stoffe. Per il corpetto una stoffa carnevalizia in paillettes che ho abbinato ad una maglina azzurra per dargli un pò di struttura e farla essere meno trasparente. Per la gonna del raso celeste e per il mantello e la parte sopra del corpetto dell’organza (peccato che non l’ho trovata proprio bianca 🙁 )stoffe

 

Questo è il corpetto (ancora da foderare e ovviamente senza zip), al quale sopra andrà attaccata la parte in organza con le maniche. In realtà al momento ho già attaccato il corpetto alla gonna ma ancora non ho fatto la foto. Unica difficoltà qui sta nella V, per il resto è tutto abbastanza semplice. Nel we se ho tempo vedrò di fare il mantello. A presto con la seconda parte!!!!!corpetto2

 

Ora che ho quasi finito il vestito posso aggiungere qualche info in più. Ciottola ha 4 anni e mezzo ma è parecchio magra, per lei ho usato la taglia più piccola 3-4 anni. Le lunghezze sono ok e anche sul torace le va bene (anzi per la verità leggermente largo), mentre la parte in alto del corpetto, dove ci sono le spalle per capirsi è precisa. Vi consiglio di misurare quella parte del cartamodello per decidere quale taglia fare, a meno che non lo facciate per una bimba con un po’ di pancetta perché allora dovrete regolarvi anche con le misure del corpetto celeste.

La quantità di stoffa indicata nel cartamodello è più che sufficiente, a me è avanzata parecchia organza. Considerate che il cartamodello prevede di foderare solo il corpetto, se volete foderare anche la gonna dovete prendere della stoffa in più.

Il cartamodello è corredato anche da delle istruzioni che sono facili da seguire e abbastanza ben fatte. E’ chiaro che non sono spiegati i passaggi più semplici e che un minimo di dimestichezza si suppone che l’abbiate. In ogni caso girando su internet potete trovare tutte le informazioni per realizzare anche i passaggi leggermente più complicati. Rispetto ai cartamodelli Simplicity questo mi è piaciuto di più, perché anche se minime di da delle indicazioni per la realizzazione del modello.

firma